Social e ragazzi: la mia intervista per il Corriere Economia

Il 22 febbraio 2021 Umberto Torelli de Il Corriere della Sera Economia mi ha intervistato sul tema dell’uso dei social da parte dei ragazzi. Ecco l’articolo intero:

L’età in cui gli adolescenti hanno tra le mani un telefonino si abbassa sempre più. L’Osservatorio nazionale adolescenza, dopo un esame degli scorsi mesi sui bambini delle scuole elementari, stima che oltre l’80% dei minori monitorati ha ricevuto il primo smartphone entro i dieci anni d’età. In genere il regalo per la prima comunione. Spiega la presidente Maura Manca, psicoterapeuta dell’età evolutiva: «una valutazione al ribasso perché negli ultimi cinque anni il dato è cresciuto in modo costante, ormai pochi ragazzi ne arrivano sprovvisti in prima media».
E sui Social lanciano sfide. Le challenge. Primo tra tutti
TikTok. Nel mondo secondo i dati ComScore ha superato 800 milioni di utenti, mentre nel nostro Paese siamo sopra 8 milioni, in crescita del 377% nell’ultimo anno. In maggioranza parliamo di adolescenti. I tragici fatti di cronaca di questi giorni parlano dei decessi di minori dovute a sfide. Prima la bambina di dieci anni di Palermo, poi quella del bimbo di soli nove di Bari. Quest’ultimo per un triste gioco di emulazione.
Secondo Gianluigi Bonanomi, formatore di comunicazione digitale, uno dei maggiori pericoli riguarda la creazioni di account multipli. Diversi ragazzi usano le stesse credenziali per governare un unico profilo, o peggio si scambiano password per accedere ai social con identità altrui. «Usando piattaforme come ThisCrush e Omegle che consentono di chattare e scambiarsi info in completo anonimato». Scovarli molto difficile. Se non impossibile.

Social_e_minori_Corriere_Economia_intervista_Gianluigi_Bonanomi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *